Calmarsi

Grazie al concentrarsi sul respiro e al contarne i cicli, ci calmiamo così da poter generare stati mentali positivi.

Spiegazione

La meditazione è un metodo per consolidare abitudini positive attraverso la ripetizione, come creare un nuovo percorso neurale e indebolirne uno vecchio. Per fare questo è necessario per prima cosa calmare le nostre menti in corsa per creare lo spazio aperto per la generazione di una nuova e più vantaggiosa comprensione e attitudine. La capacità di calmarsi è di per sé un'abitudine benefica, ma è uno stato neutro che può quindi essere la base per generare un atteggiamento costruttivo o distruttivo. Vogliamo usare questo stato di calma come uno spazio aperto per generare uno stato mentale costruttivo e per questo è un passo preparatorio indispensabile.

Calmarsi ci aiuta ad affrontare meglio le situazioni difficili che sorgono nella vita, cosa che spesso non siamo in grado di fare correttamente perché le nostre menti non sono serene, affollate di discorsività mentale per stanchezza e stress. Se ad esempio a lavoro abbiamo avuto una giornata lunga e difficile e manca ancora un'ora prima di tornare a casa e c'è ancora molto lavoro da fare, concentrarci sul respiro ci aiuterà a calmarci in modo da poter affrontare questa difficile situazione con uno stato mentale chiaro.

Meditazione

  • Siediti dritto, con le mani in grembo, gli occhi semiaperti, guardando in basso verso il pavimento e senza stringere i denti.
  • Rilassa la tensione nel tuo corpo, specialmente le spalle, la bocca e la fronte. Non possiamo calmare la mente a meno che non venga rilasciata la tensione nel corpo.
  • Respira normalmente attraverso il naso.
  • Nella tua mente, conta ripetutamente cicli di 11 respiri, concentrandoti sulla sensazione del respiro che entra ed esce dalle tue narici
  • Rimani consapevole della sensazione del respiro e del conteggio (mantieni l’attenzione mentale).
  • Resta vigile per accorgerti quando perdi l'attenzione per ottusità o distrazione mentale.
  • Quando scopri di aver perso l'attenzione, presta nuovamente attenzione al respiro e al conteggio.
  • Se ti accorgi di una discorsività mentale, rilascia delicatamente il pensiero immaginando che esca dalla tua mente mentre espiri e riporta la tua attenzione alla respirazione e al conteggio
  • Se le spalle o il viso si sono irrigiditi di nuovo, rilassali ancora una volta.
  • Alla fine, come una transizione per chiudere la meditazione, di nuovo calmati con una mente tranquilla.

Sommario

Quando siamo stanchi e stressati e abbiamo bisogno di maggiore chiarezza mentale ed equilibrio emotivo per affrontare situazioni difficili, dobbiamo calmarci e ritrovare la nostra compostezza mentale ed emotiva. Come un computer, dobbiamo riavviare la nostra mente e per farlo dobbiamo rilassare i nostri corpi e concentrarci sul respiro, contandone i cicli. Praticando questo metodo a casa in meditazione, si costruisce un percorso neurale  e un'abitudine, cosicché ci ricordiamo di applicare il metodo quando ne abbiamo bisogno nella vita quotidiana e diventerà più facile applicarlo e sostenerlo.

Top