Dare un significato alla vita

Quando constatiamo che le nostre vite sono abitudinarie e prive di uno scopo, prendiamo una direzione significativa lavorando su noi stessi per superare i nostri limiti e realizzare le nostre potenzialità.

Spiegazione

Molti di noi sentono che le proprie vite non stanno andando da nessuna parte: potremmo scoprire che il nostro lavoro non ha un senso, essere disoccupati e non vedere prospettive di miglioramento, o magari essere ancora a scuola e mettere in discussione il valore e il significato della nostra educazione. Temiamo che le cose peggiorino, vediamo il pericolo di cadere in depressione e in aggiunta vorremmo fare qualcosa di significativo che apporti un cambiamento positivo nel mondo e vorremmo condividerlo con gli altri. Molti di noi si rendono persino conto che fare molti soldi e possedere molte cose non soddisfa il nostro bisogno di significato.

Il Buddhismo affronta questo problema con il tema della direzione sicura, solitamente tradotto come rifugio. Quando ci rendiamo conto che con la morte finirà per sempre questa preziosa vita umana che abbiamo e che possono sopraggiungere rinascite peggiori se adesso non facciamo qualcosa di positivo, allora pensiamo a come possiamo impedirlo. Allo stesso modo, anche se non accettiamo la rinascita, possiamo apprezzare questa preziosa vita che ora abbiamo e, sapendo quanto sarà orribile morire con il rimpianto che sia stata insignificante, temiamo che le cose peggiorino in questa vita.

La direzione sicura offerta dal Buddhismo è indicata dalle Tre Gemme Preziose. La principale è il Dharma - le vere cessazioni e i vere sentieri della mente – quindi lavoriamo su noi stessi per superare i nostri difetti e realizzare tutti i nostri potenziali sviluppando tutte le buone qualità. I difetti includono emozioni disturbanti, mancanza di concentrazione, egoismo, difficoltà a comunicare in modo efficace, ecc. Le buone qualità includono i valori umani fondamentali di gentilezza, compassione, pazienza, comprensione, perdono, onestà, ecc. e anche un senso etico, concentrazione e intuizione. Lavorare per ottenerli, come hanno fatto i Buddha completamente e i maestri altamente realizzati in parte, darebbe chiaramente un significato alle nostre vite.

Voler condividere le cose con gli altri non significa solo pubblicare il nostro successo sui social media, ma con una crescente fiducia in noi stessi condividiamo il nostro sviluppo con gli altri aiutandoli in tutti i modi, piccoli o grandi che possiamo. Pertanto dare una direzione sicura alla nostra vita si basa sulla paura che le cose peggiorino, la fiducia nel fatto che lavorare su noi stessi sia una direzione sicura per evitare che le nostre vite peggiorino, e la preoccupazione e la compassione per gli altri che vorremmo aiutare condividendo i nostri risultati.

Meditazione

  • Calmati concentrandoti sul respiro.
  • Pensa alla tua vita e valuta se la trovi o meno significativa.
  • Pensa a come ti piace condividere con gli altri
  • Pensa a come lavorare per superare i tuoi difetti e realizzare le tue potenzialità darebbe un significato alla tua vita e ti consentirebbe di condividere qualcosa di significativo con gli altri, non solo banalità, e quanto sarebbe meraviglioso se ciò che condividessi - non solo online, ma anche nelle interazioni personale - li aiutasse in qualche modo.
  • Immagina di cadere da un precipizio in una profonda depressione per la mancanza di una direzione significativa nella tua vita.
  • Pensa a come lavorare su te stesso ti salverebbe da questa depressione e sarebbe un dono meraviglioso che potresti condividere con gli altri.
  • Decidi di dare quella direzione alla tua vita.
  • Immagina la stessa cosa, ma ora sei sul punto di cadere da quel precipizio.
  • Immagina la stessa cosa, ma sei per poco salvo dal precipizio a cui ti stai costantemente avvicinando.

Sommario

Quando constatiamo che le nostre vite sono abitudinarie, noiose e apparentemente prive di significato, dobbiamo adottare un approccio proattivo dando ad esse una direzione positiva che sia significativa non solo per noi stessi ma anche per gli altri. Questa direzione consiste nel lavorare su noi stessi per superare i nostri difetti e realizzare i nostri potenziali positivi. In ogni caso il nostro obiettivo è fare questo, come i Buddha hanno fatto in pieno e gli esseri altamente realizzati hanno compiuto in parte - tuttavia, intraprendere questo viaggio migliorerà notevolmente la qualità della nostra vita.

Top