Odiare sé stessi: riequilibrare gli atteggiamenti verso noi stessi

La bassa autostima e l’odio verso sé stessi derivano da una visione negativa di noi stessi carica di emozioni, basata sull’esagerare e fissarsi sui nostri difetti, ignorando o negando i nostri punti di forza. Con equanimità – evitando gli estremi in cui ci trascuriamo, ci viziamo e ci accusiamo – diventiamo aperti a sviluppare un atteggiamento più positivo verso noi stessi. Con questo atteggiamento possiamo coltivare le nostre buone qualità per essere di maggior aiuto sia per gli altri che per noi stessi.
Top